Napoli Mondo Sport   » 2005 » Novembre

Napoli Mondo Sport » 2005 » Novembre

l Board della Fiba ha assegnato una wild card agli azzurri, prescelti per partecipare alla rassegna iridata in Giappone insieme a Portorico, Serbia e Turchia. Recalcati: “Premiati i nostri risultati”

ROMA, 26 novembre 2005 - L’Italia parteciperà al Mondiale 2006. Il Board della Fiba ha assegnato una delle quattro wild card agli azzurri. In Giappone ci saranno anche Portorico, Serbia-Montenegro e Turchia, preferite a Croazia, Russia, Canada e Corea. I criteri di selezione delle quattro nazioni ammesse alla rassegna iridata senza aver ottenuto la qualificazione sul campo erano i risultati, la copertura televisiva, l’interesse degli organizzatori.

Si è così completato il quadro delle 24 protagoniste che parteciperanno al Mondiale nipponico. In rigoroso ordine alfabetico: Angola, Argentina, Australia, Brasile, Cina, Francia, Germania, Giappone, Grecia, Italia, Libano, Lituania, Nuova Zelanda, Nigeria, Panama, Portorico, Qatar, Senegal, Serbia-Montenegro, Slovenia, Spagna, Stati Uniti, Turchia, Venezuela. Il sorteggio mondiale si svolgerà il 15 gennaio a Tokyo, le squadre saranno distribuite in quattro gruppi di 6 squadre.

“La prima sensazione è di contentezza - dichiara Carlo Recalcati, c.t. azzurro, appena saputa la notizia -. Se me lo aspettavo? Beh, sì, perchè sapevo che il presidente della Fip Maifredi avrebbe lavorato bene e che i risultati di questi ultimi anni avrebbero avuto il loro peso. Venendo agli aspetti pratici, questa decisione mi crea dei vantaggi. Non solo perchè partecipiamo ad un Mondiale e non dobbiamo disputare le qualificazioni per l’Europeo, che, a questo punto, ci vede a già qualificati, ma anche perchè con la squadra che faremo, giocheremo contro squadre più forti che ci permetteranno di fare maggiore esperienza”.

LA CARPISA NAPOLI VOLA: “SBANCATA” SIENA

Trasferta durissima per la Carpisa Napoli che fa’ visita al Montepaschi Siena condotto in panchina dal Ct. della nazionale italiana Carlo Recalcati. L’inizio dell’incontro sembra poter arridere alla formazione senese che dopo i primi 5’ riesce a prendere un leggero margine di vantaggio. La Carpisa, però, non si scompone e ricuce con grande pazienza il gap chiudendo il primo quarto con un solo punto di svantaggio (17-16). Nel secondo periodo gli azzurri aumentano il ritmo di gioco, il Montepaschi sembra avvertire qualche difficoltà andando sotto anche di 6 lunghezze (28-34), tuttavia, un break di 7-0 riporta il match in assoluta parità. Il risultato alla fine del primo tempo, comunque, è di 41-43 in favore di una Napoli positiva su entrambe il lati del campo. Tra gli azzurri da segnalare le prestazioni dei “soliti” Greer e Rocca che hanno creato non pochi grattacapi alla compagine toscana. Il play americano è autore di ben 14 punti in soli 15 minuti d’impiego. Al ritorno dalla pausa lunga la Carpisa è letteralmente scatenata e, sospinta da uno Stefansson incontenibile, vola a +12 (46-58) dopo soli 4 minuti di gioco. Siena cerca di recuperare lo svantaggio ma i partenopei, grazie ad un’ottima difesa, riescono a “tenere” ed a chiudere il terzo periodo con un vantaggio di 11 punti (59-70). L’ultima frazione inizia con una Montepaschi molto arrembante e decisa a rientrare in partita. Alla squadra di coach Recalcati bastano 5 minuti per rientrare in partita, un parziale di 14-2 riporta Siena al comando, mentre la Carpisa fatica in attacco. Negli ultimi minuti, però, Napoli risorge grazie ad un Lynn Greer ancora una volta formidabile. Gli uomini di coach Bucchi sono assoluti protagonisti del finale e riescono ad essere glaciali nei tiri liberi. Il finale è un trionfo azzurro, la Carpisa sbanca Siena ed espugna il PalaSclavo con il risultato di 93-88. (17-16, 41-43, 59-70)

Montepaschi Siena: Nicola 15, Zukauskas, Eze 8, Lamma ne., Pecile 8, Datome 4, Hamilton 6, Kaukenas 22, Chiacig, Woodward 8, Stonerook 17.

Carpisa Napoli: Sesay 13, Morandais 12, Larranaga 8, Morena ne., Spinelli 5, Cittadini, Stefansson 13, Rocca 9, Greer 33, Dalipagic, Di Maio ne., Iacolo ne.

Arbitri: TAURINO PAOLO di VIGNOLA (MO)

Usciti per 5 falli: Pecile, Wooward, Hamilton, Larranaga

Contributo Ufficio Stampa Carpisa Basket Napoli

NAPOLI FOGGIA FINISCE 2-2. TUTTO NEL PRIMO TEMPO

Si gioca alle ore 14.30 al San Paolo la partita Napoli-Foggia valevole per il campionato di serie C1. Il campo è molto pesante a causa dell’abbondante pioggia caduta nella notte e questa mattina. Gravi disagi anche per gli spettatori e i cronisti per alcuni allagamenti dentro e fuori lo stadio. Temperatura 11 gradi. Vento forte e tempo molto variabile. Pochi spettatori a causa soprattutto del brutto tempo. Le squadre che sono scese in campo: Napoli con due punte: Iezzo; Grava, Giubilato, Romito, Maldonado; Capparella, Fontana, Montesanto, Bogliacino; Calaiò, Sosa.

Il Foggia con un 4-4-2: Marruocco; D’Alterio, Pagliarulo, Di Giorgio, Sportillo; Canoro, Moro, Stefani, Giordano; Scarpa, Mounard. Allenatore: Fiorucci. Arbitro: Dino Tommasi di Bassano (Conca di Roma - Siragusa di Acireale).

La partita inizia subito in attacco per il Napoli che vuole trovare immediatamente il gol. Arrivano le prime azioni pericolose del Napoli ma al nono minuto a segnare per primo è il Foggia grazie a Cantoro. Arriva però subito nel giro di un minuto il pareggio di Fontana. Ma non finisce quì. Dopo qualche minuto segna di nuovo il Foggia. Momento non particolarmente felice di Iezzo che prende due gol in pochi minuti senza neanche aver fatto ancora una parata. In pochi minuti succede quindi di tutto. E la partita è solo all’inizio. Arriva anche un rigore giusto per il Napoli per atterramento di Pià che è entrato al posto di Calaiò uscito per un problema alla caviglia. Ma Fontana dal dischetto sbaglia. Il portiere para il tiro dell’attaccante del Napoli. Al 33° minuto c’è invece il bel gol di Pià che riporta la partita in parità sul 2-2. In mezz’ora ben quattro gol per una partita molto bella e divertente. Finisce il primo tempo. Fino ad ora gran bella partita di entrambe le squadre con un Napoli che ha attaccato molto. Inizia il secondo tempo con un ritmo meno sostenuto rispetto alla prima frazione di gioco. Da segnalare al settimo minuto del secondo tempo una traversa di Fontana. Il Napoli è sempre continuamente in attacco e rischia a volte in difesa. La partita però rimane sul 2-2. Finisce dopo cinque minuti di recupero in parità. La partita si decide così grazie ai gol segnati nel primo tempo. Ottimo primo tempo da parte del Napoli, peccato per le due distrazioni in difesa che hanno portato il Foggia a segnare nel giro di pochi minuti due gol.

Il Napoli vola a più sei sulla seconda in classifica dopo il 4 a 1 sulla Sangiovannese.

La squadra di Reja e’ stata quasi perfetta ed ha dimostrato di avere ritrovato anche brillantezza nella manovra offensiva.

La coppia sosa – Calaiò sta funzionando bene ed e’ adeguatamente supportata dal resto della squadra.

Anche centrocampo e difesa hanno confermato di possedere un tasso tecnico largamente superiore alla media della categoria.

Mercoledì gli azzurri saranno di nuovo in campo a Foggia per il ritorno dei sedicesimi di Coppa Italia di C.

Reja schiererà i calciatori presenti in panchina nella gara con la Sangiovannese ed alcuni giovani della primavera, mentre i titolari svolgeranno una settimana di lavoro tipo in vista della trasferta di chieti, gara dove Reja avrà nuovamente a disposizione anche Ignazio Pià che dovrà ora riguadagnare un a maglia da titolare dopo l’ottimo rendimento fornito nelle ultime due gare da Calaiò e Sosa che giocando insieme hanno realizzato 5 gol in meno di 180 minuti.

LoginBasket:Il Calendario di "A/1" Regular Season La Classifica di "A/1" Regular Season Cannonieri di "A/1"

Calcio:Il Calendario di "A" La Classifica di "A" Cannonieri di "A"

Il Calendario di "C1/B" La Classifica di "C1/B" Cannonieri di "C1/B"

Napoli Soccer: La società La rosa 2005/06

pubblicità

Medicina

www.klubodchudzania.pl www.antykoncepcja.net www.astmaoskrzelowa.pl